top of page

Generazione Alpha: Creatività e Resilienza


Generazione Alpha, la prima di essere completamente nato nel XXI secolo (quelli che sono nati tra il 2012 e il 2020) sta vivendo in un mondo completamente diverso rispetto alle generazioni precedenti. I skillset (set di competenze) di cui loro hanno bisogno e diverso dal nostro. Gen Alpha necessità di più creatività per le idee che si devono creare e realizzare e di un senso di resilienza in un tempo così incerto come oggi.


Io sono della generazione X, (1965-1980) un periodo di tecnologia emergente, ma non centrale come oggi. Mi ricordo la nascita di MTV quando avevo 5 o 6 anni, Michael Jackson e il video musicale di Thriller! C'erano ancora le audio cassette, la linea fissa, i giornali e le pagine gialle per le informazioni, le enciclopedie per ricerca. Mi ricordo nel 1996 la prima email con cui comprai dei libri da Amazon per l'università e qualche prodotto per l’ ufficio.


La Generazione Alpha ha vissuto una pandemia globale, le loro possibilità di avere un'infanzia normale sono state troncate, non hanno potuto socializzare facendo una vita quotidiana normale. Quanta paura e stress abbiamo sentito e abbiamo provato a nascondere. Ma come tutti gli umani, sentono. Loro vivono in questa corrente di tecnologia che è pervasiva in ogni aspetto della vita, soprattutto nel socializzare, giocare e imparare. Anche noi genitori usiamo la tecnologia in questo modo ma siamo a conoscenza di un'esistenza precedente alla tecnologia, abbiamo avuto più contatto con la natura e meno intrattenimento ad ogni ora del giorno. La TV trasmetteva i cartoni animati il sabato mattina e poi solamente un'ora dopo la scuola, nel primo pomeriggio, il resto erano programmi per adulti, immagino di aver visto molta più spazzatura e programmi per adulti di quanto avrei dovuto. Ora con la piattaforma Netflix, possiamo impostare il parental control e dare accesso solo a programmi per bimbi e bloccare il resto. In questo modo siamo più consapevoli di ciò che i bambini vedono. Come genitore sono contento che la tecnologia abbia questa struttura di limitazioni in modo da poter controllare i contenuti che i bambini assorbono fino ad una certa età. Tuttavia loro iniziano a creare percorsi online che non possono essere sempre controllati, tramite videogiochi o app di social: inizia la loro vita digitale e noi ci sentiamo obbligati a lasciarli andare con tutte le preoccupazioni per bullismo, confronto con gli altri e con realtà diverse. Una volta il metro di paragone era la nostra città, adesso è il mondo intero.


Questa mancanza di controllo nel futuro mi provoca molta ansia. Quello che sto facendo come genitore di un bambino di generazione Alpha per essere resiliente e creativo e limitare il tempo davanti agli schermi, usarli come un premio dopo aver fatto i compiti etc. e cerco di essere presente senza stare anche io al telefono, incorporando giochi di apprendimento nel nostro tempo insieme.


Mio figlio fa attività fisica e spagnolo online con un insegnante madrelingua, subito dopo le lezioni gioca a Minecraft. Cerco sempre di aiutarlo a tornare nella vita reale anche se capisco la bella fantasia di questi giochi ma come cerchiamo di consumare del cibo sano,

dobbiamo anche consumare il digitale e gli schermi in modo sano. Anche dalla scienza arriva una conferma: molti oculisti consigliano di guardare altrove ogni quindici minuti quando si fissa lo schermo del telefono o del computer.


Una formula che io credo sia essenziale per crescere in modo bilanciato è trovare qualcosa che piace e continuare a farlo, uno sport, un hobby, una lingua, cercando di aiutare a sviluppare la propria creatività. E la continuazione più che l'attività che insegna a preservare e ad essere resiliente. I nostri figli rimangono con noi più o meno per 20 anni e poi proseguono con la loro vita come adulti. Quindi dobbiamo continuare a pensare al futuro e all'arco temporale dell’educazione per i nostri figli per farli crescere in modo sano e bilanciato, capaci di affrontare il loro imprevedibile futuro e di realizzare i loro sogni al meglio, facendo leva sulla loro creatività e la loro resilienza.








8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page